Selezione

7 Strategie da utilizzare quando in un colloquio c’è tanta emotività da gestire.

7 Strategie da utilizzare quando in un colloquio c’è tanta emotività da gestire.

Oggi voglio svelarti 7 strategie del mestiere da utilizzare quando durante il colloquio di lavoro c’è così tanta, ma proprio tanta, emotività da gestire, che il candidato non riesce ad esprimersi al suo meglio. Rossore in viso, respiro corto, difficoltà a trovare le parole, sudorazione, possono essere espressione di ciò.

Mi raccomando se decidi di utilizzare queste strategie, ne deve valere proprio la pena. Il candidato deve aver dimostrato già nei primi secondi di colloquio che potenzialmente potrebbe essere in linea con quello che cerchi, possono darti evidenza di ciò: il modo in cui si è presentato, la puntualità, il modo in cui ci ha comunicato un eventuale ritardo, o quanto ha approfondito la conoscenza dell’azienda per la quale si sta candidando.

Se stai procedendo alla selezione di un profilo dove sono richiesti più anni di esperienza, ricordati che stai gestendo un colloquio da professionista a professionista, quindi se durante il colloquio ci sono “perdite di emotività” questo è già un campanello d’allarme del fatto che la risorsa colloquiata ha una professionalità acerba per quel profilo. Chiaramente nel caso di selezioni per uno stage, ad esempio, ci si aspetta di trovarsi di fronte un candidato inesperto nella gestione del colloquio e i segnali di un'alta emotività sono all'ordine del giorno. 

Tuttavia, ci sono delle eccezioni.

Per esempio una volta mi è capitato di colloquiare una candidata che aveva avuto un incidente con la macchina proprio mentre veniva al colloquio. La gestione dell’accaduto fu molto professionale, però era evidentemente ancora provata dall’accaduto, in quel caso valutai che era consono adottare una di queste strategie:

  1. Guida il rapport: e se sei un selezionatore che si è formato a dovere, sicuramente saprai di cosa sto parlando. Una cosa che puoi fare è osservare il respiro del candidato e imitarlo, modellarlo, e successivamente iniziare a respirare molto lentamente, vedrai che da lì a breve il candidato si adeguerà spontaneamente al tuo respiro.
  2. Scosta leggermente la tua sedia: questo movimento che può apparire del tutto casuale è una rottura di schema che può distrarre il candidato dal suo stato emotivo.
  3. Fingi di appuntare qualcosa: distogli lo sguardo, a volte basta questo per tranquillizzare il candidato che consapevole del suo stato ne amplifica gli effetti, perché si sente sotto la lente di ingrandimento del selezionatore.
  4. Usa “cornici argomentative”: ricordagli attraverso le parole il motivo del vostro incontro, in questo modo gli consenti di prendere contatto con il “qui ed ora” di quello che sta vivendo. Le domande a mitraglietta in questo momento non servono.
  5. Fai domande inusuali: porre domande inaspettate, “non da colloquio”, è un altro modo per spiazzare il candidato e interrompere il flusso di quello che sta attraversando il suo corpo e la sua mente in quel momento.
  6. Portalo in uno stato positivo: ad esempio chiedigli di raccontarti come passa il tempo libero, anche questa può essere una buona strategia per tranquillizzare il candidato e aprire spazi per altre domande.
  7. Scambio di ruoli: chiedigli cosa farebbe al tuo posto, come gestirebbe la situazione, in questo modo si scollerà da quello che sta vivendo e guardandolo da un’altra posizione può avere l’occasione di gestire il momento.

Per i più curiosi: siamo riuscite a portare avanti il colloquio senza rimandare ad un appuntamento successivo e senza il dubbio di aver perso la risorsa giusta solo perché aveva avuto la giornata storta.

Un guadagno per entrambe!

La quantità di strumenti a tua disposizione e la qualità con la quale li adoperi fa di te un Selezionatore da Selezionare, altrimenti “Avanti il prossimo”!

Scritto da Rossella Annunziata Gargiulo

A cura di Luigi Lucci

Se vuoi fare esperienza di ciò, confrontarti con professionisti del settore, ed avere tanti assi nella manica visita www.mastergestionerisorseumane.com e iscriviti Master di Luigi Lucci.

Se vuoi scoprire un percorso altamente innovativo e fare formazione esperienziale con feedback mirati e precisi sul “fare” clicca sul banner!

Master in Gestione Risorse Umane

Se desideri conoscere il percorso di Master in Gestione Risorse Umane per i top Manager del prossimo futuro
CLICCA QUI
Pin It

Dove Siamo

Bottom Logo

TUTTA UN'ALTRA VITA S.R.L.S. unipersonale
Partita iva 08241511214
Codice fiscale 08241511214 Sede Legale Via Vespucci n. 9 - 80142 - NAPOLI