Selezione

Le 10 competenze vincenti sul lavoro nel 2020. E tu sai come scovarle?

Selezionatore o aspirante tale se ti chiedo di cercare una persona con: flessibilità cognitiva, orientamento al servizio e pensiero critico, tu sai di cosa sto parlando? O sapresti come individuare queste competenze in un candidato? Il 24 Giugno del 2016 il World Economic Forum pubblica un video nel quale definisce le 10 competenze che renderanno vincenti aziende e lavoratori entro il 2020.

Ecco la classifica così come presentata nel video:

10) Flessibilità cognitiva: è la capacità di rispondere a situazioni che vanno oltre il compito assegnato, oltre la regola già stabilità.

9) Negoziazione: è la capacità di trovare un terreno di dialogo con colleghi, superiori, collaboratori, clienti e fornitori.

8) Orientamento al servizio: si tratta della predisposizione ad essere attento e collaborativo nel proprio ambiente di lavoro.

7) Capacità di giudizio e di presa di decisione: è necessario saper condividere e ascoltare, ma al momento opportuno anche saper decidere la strada verso la quale dirigersi. E in momenti di crisi è ancora più arduo ma necessario.

6) Intelligenza emotiva: è la capacità di saper riconoscere e quindi gestire le proprie e le altrui emozioni, essere consapevoli dei propri stati emotivi e saper richiamare quello più funzionale al raggiungimento dei propri obiettivi.

5) Capacità di coordinarsi con gli altri: è la capacità di saper organizzare il proprio lavoro rispetto al team, sapersi inserire nel flusso lavorativo, soprattutto se non si lavora sempre con le stesse persone.

4) Gestione delle persone: vuol dire avere la capacità di saper motivare, valorizzare e se necessario anche riprendere le persone con le quali si lavora, è una capacità molto importante in quanto garantisce una crescita del team.

3) Creatività: sì! Proprio lei, quella che ci consente di trovare soluzioni innovative quando un sistema è entrato in crisi, l’idea giusta al momento giusto può fare la differenza e dare nuova linfa all’azienda.

2) Pensiero critico: cioè la capacità di attivare processi mentali di discernimento, analisi, e valutazione che consentono alla persona di osservare la situazione da un punto di vista esterno ed essere oggettiva.

1) Problem Solving Complesso: è la capacità di leggere i problemi in chiave sempre diversa in modo che possano trasformarsi in opportunità, così da rendere più lineari anche situazioni complesse.

Queste elencate sono definite soft skill o competenze trasversali, che ogni lavoratore dovrà aver sviluppato.

Se alla prima domanda dell’articolo hai risposto di sì o se, più o meno, avevi chiaro cosa volessi dire già prima della mia spiegazione, è perché probabilmente sei del settore o mastichi questo linguaggio.

La difficoltà di noi selezionatori sta nel fatto che spesso i candidati posseggono queste capacità ma non sanno di possederle perché le “etichette” utilizzate dagli addetti ai lavori non sono conosciute. E se loro non sanno di possederle come le faranno mai emergere ad un colloquio di selezione? Come farai, tu selezionatore, a carpire questa informazione? Con le classiche domande da colloquio? Non credo proprio.

Come riempire questo “gap”?

Immagina:
Stai colloquiando una persona, stai facendo un viaggio nel suo mondo, e ad un certo punto di trovarti dinanzi ad una porta dietro la quale c’è tutto ciò che riguarda le credenze, i valori e le motivazioni del candidato, il modo in cui gestisce i rapporti, i conflitti, le difficoltà, i suoi successi, tutto ciò che potrebbe farti comprendere se possiede le soft skills da te ricercate. Basta aprire una porta per sapere chiaramente con chi hai a che fare, in pochi minuti e con meno sforzi.
Hai tra le mani 4 chiavi e una di queste è quella che aprirà quella porta per avere accesso al mondo del candidato e potrai, con fare ecologico e professionale, indagare le aree di tuo interesse, tra cui ci saranno anche quelle indagate dal World Economic Forum, lasciando da parte etichette e nomenclature.

Quello che ti ho descritto, in chiave metaforica, è il metodo dei 4 colori, uno strumento che attraverso l’osservazione del comportamento e dello stile comunicativo, è in grado di guidarci verso l’approccio più consono alla persona che ci troviamo di fronte.

Chi è il nostro candidato? E’ un introverso o un estroverso? È una persona orientata al compito? Una persona orientata alla relazione, agli altri, all’armonia? È una persona creativa, di visione d’insieme? Oppure è una persona che ha visione di dettaglio?

Tutto ciò potrebbe essere indagato anche attraverso domande esplorative, quelle classiche da colloquio che ormai si trovano anche su internet, tuttavia, sai bene che per te che sei un selezionatore professionista “il tempo è denaro” nel vero senso della parola, quindi perché non andare diritti al punto utilizzando la chiave giusta?

Il metodo dei 4 colori consente di essere, più rapidi, più produttivi, senza tralasciare l’ecologia e la relazionalità nel rapporto con il candidato, proprio perché ci consente di approcciarci all’altro nella sua modalità, rispettando il suo mondo, ottenendo così un’apertura più rapida.

Lo so, nessuno te ne ha mai parlato prima. Avrai investito migliaia di euro in un master senza averne mai sentito parlare, eppure questo strumento è utilizzato dai migliori selezionatori al mondo, ed è risultato essere di grande impatto sia sulla selezione del singolo, sia nella formazione di interi team di lavoro, sia sulla scelta di team leader.

Il metodo dei 4 colori è un’esperienza prima di essere uno strumento, un’esperienza che può aprire alla conoscenza di se stessi, dei propri punti di forza, e delle proprie aree di miglioramento, uno strumento che tu, selezionatore, hai il dovere di testare in primis in auto applicazione, in quanto è il selezionatore stesso ad essere una delle variabili nello svolgimento di un buon colloquio di selezione, in quanto parte integrante della dinamica.

Scritto da Rossella Annunziata Gargiulo a cura di Luigi Lucci.

Cosa aspetti? Fai tuo questo strumento, sperimentati e fallo con i primi che lo hanno utilizzato attivamente nella selezione e nell’empowerment delle Risorse Umane.
Clicca sul banner e scopri i dettagli del percorso.

Master in Gestione Risorse Umane

Se desideri conoscere il percorso di Master in Gestione Risorse Umane per i top Manager del prossimo futuro
CLICCA QUI
Pin It

Dove Siamo

Bottom Logo

TUTTA UN'ALTRA VITA S.R.L.S. unipersonale
Partita iva 08241511214
Codice fiscale 08241511214 Sede Legale Via Vespucci n. 9 - 80142 - NAPOLI